GLI STANDARD BRC E IFS PER IL SETTORE FOOD
Come garantire sicurezza e qualità nella filiera dei prodotti alimentari

La sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali e legate all’alimentazione sta aumentando sempre più rapidamente.
Nonostante l’interesse dell’opinione pubblica verso queste tematiche sia abbastanza recente, sono ormai diversi anni che i governi e le stesse catene della GDO si sono poste il problema di creare sistemi di gestione e controllo in grado di garantire prodotti qualitativamente validi e sicuri.

Le principali GDO pretendono dai propri fornitori l’applicazione di scrupolosi standard qualitativi ed i due principali standard che si sono affermati a livello globale sono:
• BRC (Technical Standard and Protocol for Companies Supplying Retailer Branded Food Products)
• IFS (International Food Standard).

Entrambe le norme, seppur con qualche differenza, nascono dalle associazioni dei commercianti di vendita al dettaglio per garantire che chiunque intenda fornire i suoi prodotti alimentari ai rivenditori è tenuto a soddisfare gli standard richiesti.

I due standard perseguono gli stessi macro obbiettivi:
• assicurare la sicurezza dei prodotti attraverso tutta la filiera produttiva
• una puntuale gestione del rischio
• aumentare la soddisfazione del cliente
• aiutare le aziende a rispettare le leggi comunitarie e nazionali in materia di alimentazione (food law)
• tutelare il consumatore
I requisiti imposti da questi standard fanno riferimento ai Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001, alla metodologia HACCP e ad un insieme di requisiti GMP (Good Manufacturing Practice), GLP (Good Laboratory Practice) e GHP (Good Hygiene Practice).

Il BRC e l’IFS risultano essere perfettamente integrabili anche con Sistemi di Gestione, ISO 9001, ISO 22000 e ISO 14001, il che garantisce alle aziende la possibilità di dotarsi di sistemi di gestione estremamente strutturati ed efficaci.
I principali elementi che caratterizzano le norme BRC e IFS sono:
• adozione delle best practise di riferimento;
• adozione di un sistema HACCP;
• adozione di un sistema di gestione per la qualità documentato;
• controllo degli standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto, per il processo e per il personale;
• esistenza di appropriate procedure e specifiche per:
– materie prime (compresi i materiali di confezionamento);
– prodotto finito, prodotti intermedi/semilavorati (dove richiesto);
– monitoraggio dei fornitori;
– posizionamento del sito;
– l’accumulo, la raccolta e l’eliminazione del materiale di rifiuto;
– standard igienici e di organizzazione per il personale;
– controllo di processo.

I vantaggi che le aziende traggono dall’adozione del BRC, dell’IFS o di un sistema che combini il meglio dei due standard sono molteplici:
• possibilità di lavorare con le principali GDO del globo, le quali richiedono ai propri fornitori l’adozione dei sopracitati standard;
• comunicare il proprio impegno sulla sicurezza alimentare e, in caso di incidente, limitare le possibili conseguenze di carattere legale, dimostrando di aver preso tutte le misure ragionevoli per evitarlo;
• costruire e rendere operativo un sistema di gestione per controllare il rispetto integrale dei vincoli di qualità, sicurezza e conformità alle leggi che regolano il settore, in particolare quelle vigenti nei Paesi di destinazione dei prodotti finiti;
• disporre di uno strumento per migliorare la gestione della sicurezza alimentare, attraverso il controllo e monitoraggio dei fattori critici;
• ridurre l’incidenza di sprechi, rilavorazioni e richiami dei prodotti.

M&IT Consulting, con i suoi 15 anni di esperienza nell’implementazione di sistemi di gestione, si pone sul mercato con l’obbiettivo di supportare le aziende che vogliano intraprendere un percorso di crescita e miglioramento per giungere all’implementazione dei più moderni standard certificabili oggi disponibili.

Modulo di contatto
Dati personali
Contatti
INFORMATIVA RICHIEDENTI INFORMAZIONI

Tipologie di dati raccolti e finalità del trattamento
I dati personali raccolti tramite questo form sono finalizzati a ricevere informazioni relativamente ai servizi di consulenza e formazione offerti da M&IT Consulting Srl.
Il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell'interessato. Il mancato conferimento dei dati richiesti comporta l'impossibilità di procedere all'invio delle informazioni richieste.

Consenso al trattamento
Il consenso al trattamento dei suddetti dati è necessario in quanto gli stessi sono raccolti fuori da accordi contrattuali pregressi. Si prega pertanto di spuntare sulla casella PRESTO IL CONSENSO.

Per tutte le altre informazioni in merito al trattamento dei dati raccolti, si rimanda alla Privacy Policy pubblicata sul presente sito.

(* dati obbligatori)

M&IT Consulting Srl
via R. Longhi, 14/a - 40128 Bologna - tel. 051 6313773 - fax 051 4154298
Email: info@mitconsulting.it - PEC: mitconsulting@pec.it
Iscritta al R.I. di Bologna | C.F. 91197950370 | P.I. 02086101207 | Capitale sociale € 100.000,00 i.v.