Energia

Con il termine “Servizi Energetici” s’intende una serie di servizi tesi ad analizzare, sviluppare, misurare e gestire l’uso dell’energia all’interno di un’organizzazione con l’obbiettivo di accrescerne la competitività, attraverso la riduzione dei consumi energetici e dei prezzi di approvvigionamento, cogliendo le opportunità di mercato e sfruttando le innovazioni tecnologiche. All’interno di tale denominazione rientrano l’analisi fabbisogni energetici, dei contratti di fornitura, la fattibilità tecnica ed economica degli interventi legati al risparmio e all’efficienza energetica, la definizione della struttura finanziaria dei progetti, la realizzazione degli interventi per la razionalizzazione energetica, la gestione dell’erogazione dei servizi.

Nell’ambito dell’Efficienza Energetica, tema sempre più centrale nelle attività di M&IT Consulting, il suo team di consulenti-esperti è in grado d’affrontare efficacemente progetti importanti e complessi, unendo le competenze di tipo organizzativo sui processi possedute dai suoi qualificati consulenti nel settore dei Sistemi di Gestione, con le specifiche competenze tecniche dei suoi ingegneri, qualificati come Esperti Gestione Energia (EGE) secondo la norma UNI CEI 11339.

Di seguito sono elencati i principali servizi che M&IT Consulting può offrire alle imprese ed agli enti interessati.

Consulenza a livello operativo (riduzione consumi):

  • Sviluppo e realizzazione di campagne di misura (piani M&V) e sistemi di monitoraggio
  • Energy Management.

Consulenza a livello amministrativo (riduzione prezzi di approvvigionamento):

  • Verifica della fatturazione realizzata dai fornitori di energia
  • Ricerca miglior fornitore di energia
  • Assistenza alla trattative ed alla stipula di contratti di acquisto di energia
  • Messa a punto di Energy Perfomance Contract
  • Gestione adempimenti Aziende Energivore
  • Assistenza per la qualifica dei Sistemi Efficienti di Utenza (SEU/SEESEU).

SISTEMI DI GESTIONE DELL’ENERGIA – Lo Standard ISO 50001:2011

La norma  UNI CEI EN ISO 50001:2011 fornisce una guida pratica per attuare modelli di gestione finalizzati a migliorare l’efficienza energetica. Partendo dall’identificazione dei consumi energetici passati, la norma prevede l’adozione di una politica e di un piano di azione-monitoraggio con l’obiettivo di ridurre i costi per l’energia ed incrementare in tal modo la competitività delle organizzazioni.

Il D.Lgs. 102/2014 di attuazione della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, introduce l’obbligo per le Grandi Imprese e le Piccole e Medie Imprese a forte consumo di energia, di effettuare un Audit Energetico o alternativamente di attuare un sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001.

Il modello di M&IT Consulting

Il programma per sviluppare il Sistema di Gestione per l’Energia prevede le seguenti fasi:

Fase 1 – Analisi iniziale

  • Analisi energetica e determinazione dei consumi di riferimento (energy baseline)
  • Valutazione conformità legislativa

Fase 2 – Monitoraggio

  • Individuare gli indicatori di prestazione energetica
  • Stabilire un programma di monitoraggio della gestione energetica
  • Individuare i possibili interventi per aumentare l’efficienza energetica ed ottenere risparmio
  • Creare una lista di criticità/priorità di intervento, costruire un piano di investimenti ed infine attuare gli interventi di risparmio energetico
  • Monitorare i consumi per verificare il raggiungimento degli obiettivi fissati

Fase 3 – Sviluppo del Sistema di Gestione per l’energia

  • Realizzare le attività operative per allineare l’organizzazione alle prescrizioni legislative applicabili ed ai requisiti della norma di riferimento
  • Definire ed emettere i documenti del Sistema di Gestione per l’Energia
  • Definire le modalità di controllo e sorveglianza degli aspetti energetici significativi
  • Individuare le situazioni di emergenza energetica, le modalità di prevenzione e risposta

Fase 4 – Formazione e comunicazione

Fase 5 – Attivazione della certificazione

Fase 6 – Mantenimento e miglioramento

Il ruolo di M&IT Consulting

Nel corso dello sviluppo del progetto viene fornita assistenza diretta al responsabile del progetto ed ai vari responsabili di funzione attraverso:

  • il monitoraggio periodico delle attività operative previste dal piano;
  • la redazione dei documenti del Sistema di Gestione per l’Energia;
  • la costante e sistematica sensibilizzazione e formazione “sul campo” di tutto il personale coinvolto nel progetto;

il supporto alla direzione nello svolgimento delle riunioni periodiche di gestione e controllo dell’avanzamento del programma.

SISTEMI DI GESTIONE DELL’ENERGIA – Lo Standard UNI CEI 11352:2014 – ESCO

La norma UNI CEI 11352:2014 definisce i requisiti generali delle società (ESCO) che forniscono ai propri clienti servizi volti al miglioramento dell’efficienza energetica conformi alla norma UNI CEI EN 15900, con garanzia di risultati. In particolare, descrive i requisiti generali e le capacità (organizzativa, diagnostica, progettuale, gestionale, economica e finanziaria) che una ESCO deve possedere per poter offrire i servizi di efficienza energetica presso i propri clienti.

Fornisce, inoltre, una lista di controllo per la verifica delle capacità delle ESCO (Appendice A) e i contenuti minimi dell’offerta contrattuale del servizio di miglioramento dell’efficienza energetica (Appendice B).

Il modello di M&IT Consulting

Il programma per sviluppare il Sistema di Gestione per l’Energia prevede le seguenti fasi.

Fase 1 – Analisi iniziale

Analisi preliminare, utilizzando apposita check list di riferimento, per determinare i gap organizzativi / documentali dell’azienda in relazione a quanto prevede la norma.

Fase 2 – Pianificazione delle attività

A fronte di quanto emergerà dall’audit iniziale, si avvierà il programma delle attività tale da portare l’azienda alla conformità ai requisiti della UNI CEI 11352:2014.

Fase 3 – Mappatura e verifica capacità

Saranno poi mappate le competenze, predisposte e formalizzate le evidenze oggettive per documentare il possesso da parte della ESCO delle capacità richieste dalla norma.

Fase 4 – Supporto nella redazione della documentazione contrattuale

Le attività che saranno oggetto di analisi e per le quali sarà predisposta la documentazione di supporto sono:

  • diagnosi energetiche;
  • verifica della rispondenza degli impianti e delle attrezzature oggetto dell’intervento alla legislazione e alla normativa di riferimento, anche ai fini del rispetto dell’ambiente e della sicurezza, con individuazione degli eventuali interventi di adeguamento e mantenimento della rispondenza ai requisiti cogenti;
  • elaborazione di studi di fattibilità, preliminari alla progettazione, con analisi tecnico-economica e scelta delle soluzioni più vantaggiose in termini di efficienza energetica e di convenienza economica;
  • progettazione degli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica da realizzare e redazione delle specifiche tecniche;
  • realizzazione degli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica;
  • gestione degli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica;
  • manutenzione degli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica;
  • monitoraggio del sistema di domanda e consumo di energia;
  • presentazione di adeguati rapporti periodici al cliente che permettano un confronto omogeneo dei consumi e del risparmio di energia per la durata contrattuale;
  • supporto tecnico, per l’acquisizione e/o la gestione di finanziamenti, incentivi, bandi inerenti azioni di miglioramento dell’efficienza energetica;
  • attività di formazione e informazione dell’utente;
  • certificazione energetica degli edifici;
  • finanziamento dell’intervento di miglioramento dell’efficienza energetica (facoltativa);
  • acquisto dei vettori energetici necessari per l’erogazione del servizio di efficienza energetica (facoltativa);
  • sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili (facoltativa);
  • ottimizzazione economica dei contratti di fornitura dei vettori energetici (facoltativa).

Fase 5 – Sviluppo del sistema di gestione

Lo sviluppo del Sistema di Gestione per l’Energia secondo lo standard UNI CEI 11352:2014 consiste nel realizzare quanto pianificato, al fine di raggiungere l’adeguamento e la conformità ai requisiti previsti dalla norma di riferimento.

In pratica si tratta di:

  • definire ed emettere le procedure utili a garantire gli aspetti previsti dalla norma;
  • definire le modalità di predisposizione dei contratti verso clienti e fornitori;
  • definire un approccio univoco all’analisi energetica delle aziende clienti;
  • realizzare le attività operative per allineare l’azienda alle prescrizioni legislative applicabili ed ai requisiti della norma di riferimento.

Fase 6 – Formazione e comunicazione

La realizzazione del Sistema di Gestione per l’Energia per una ESCO richiede di porre la massima attenzione ad aspetti quali la comunicazione, l’addestramento, la consapevolezza e la competenza del personale coinvolto.

E’ pertanto necessario svolgere interventi formativi riguardanti le nuove modalità di lavoro (soprattutto nell’area tecnica), legate all’applicazione delle modalità operative definite nelle procedure e nelle istruzioni, al fine di gestire al meglio la progettazione degli interventi di efficienza energetica da svolgere presso i clienti.

DIAGNOSI ENERGETICHE

SCOPO DEL SERVIZIO

Lo scopo della diagnosi energetica proposta è di dare un inquadramento generale dei consumi energetici, nonché un’idea sufficientemente precisa dei possibili miglioramenti da realizzare per poterne definire la priorità, approfondirne la fattibilità ed avviarne l’attuazione.

L’inquadramento generale dei consumi fornirà la consapevolezza dell’impatto energetico dell’attività svolta ed i suggerimenti di miglioramento consentiranno di valutare il potenziale di risparmio energetico.

La diagnosi energetica, svolta conformemente ai requisiti della norma italiana UNI CEI TR 11428 sulle diagnosi energetiche e della nuova norma Europea EN 16247-1-2-3, risponderà inoltre alle prescrizioni del D. Lgs. 102/2014, che recepisce a sua volta la Direttiva 2012/27/UE.

AMBITO D’INTERVENTO

La diagnosi energetica contempla tutti gli aspetti legati alla fornitura ed al consumo energetico.

Verrà analizzato il consumo di energia elettrica, di gas o di altri combustibili ed anche il consumo d’acqua in quanto risorsa naturale sempre più pregiata e da razionalizzare in termini di consumi.

I consumi energetici verranno analizzati tramite lo studio di tutte le centrali di servizio e le loro reti di distribuzione: centrale e rete termica, centrale e rete frigo, centrale e rete ad aria compressa, centrale e rete idrica, centrale di trattamento acque reflui, impianti di illuminazione.

Il consumo delle utenze finali e del processo viene anche contemplato nell’inquadramento dei consumi, ma l’opportunità di evidenziare interventi migliorativi sul processo verrà valutata caso per caso.

L’analisi può essere volta anche per valutare le opportunità di autoproduzione. Per autoproduzione si intende prevalentemente produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (fotovoltaico, biomasse) o cogenerazione.

SVOLGIMENTO DELLA DIAGNOSI ENERGETICA

La diagnosi energetica contemplerà tutti gli aspetti legati al consumo energetico. Comincerà con una raccolta dati preliminare, realizzata tramite un questionario inviato al Cliente sotto forma di file Excel.

Si effettueranno poi dei sopralluoghi sul posto alla presenza dei responsabili tecnici incaricati della conduzione delle varie centrali di servizio e della gestione e controllo dei consumi energetici.

Un’attenzione particolare è portata alla sicurezza durante il sopralluogo. Sarà quindi richiesto di fornirci,  ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., dettagliate informazioni riguardanti i rischi specifici esistenti nel sito/organizzazione oggetto del nostro sopralluogo e delle misure di prevenzione e di emergenza da rispettare, compresa l’indicazione dei DPI da utilizzare.

I dati raccolti verranno analizzati al fine di poter elaborare una relazione finale.

Il tempo mediamente necessario per completare l’analisi una volta ricevuti tutti i dati necessari a valle delle attività di sopralluogo è di circa un mese.

RISULTATI DELLA DIAGNOSI ENERGETICA

I risultati della diagnosi energetica saranno riassunti in una relazione finale, che conterrà:

  1. una descrizione dettagliata delle caratteristiche del sito interessato
  2. una sintesi dei dati di consumo e del costo energetico per almeno un anno, con la ripartizione di massima tra consumi energetici elettrici, termici e consumi di acqua
  3. i dati relativi alla ripartizione tra consumi per processo e per servizio, per tipologia d’attività e tra consumi per aree produttive/funzionali
  4. l’individuazione degli interventi effettuabili con l’indicazione preliminare dei costi d’investimento, dei risparmi conseguibili e della fattibilità tecnico-economica dei medesimi
  5. l’individuazione della possibilità di richiedere certificati bianchi per gli interventi definiti al punto (IV) e l’entità del beneficio economico associato.

La consegna della relazione finale sarà accompagnata da una presentazione dei risultati presso la sede del Cliente. Tutti i dati e documenti raccolti, i risultati delle analisi e la relazione finale prodotta, saranno considerati come informazioni riservate e di uso esclusivo del Cliente stesso.

I suggerimenti che concludono la diagnosi energetica potranno dare luogo a studi di fattibilità ed offerte di realizzazione condotti dallo stesso team di esperti o da loro partner. Le offerte per queste attività saranno presentate su richiesta.

TEMPI DI REALIZZAZIONE

I tempi di realizzazione delle varie attività, nonché per la consegna della relazione conclusiva, sono i seguenti:

  • primo sopralluogo in sito: entro massimo 30 giorni dalla data di assegnazione dell’incarico
  • consegna della relazione finale: entro massimo 30 giorni dalla data di consegna da parte del Cliente di tutte le informazioni richieste e necessarie all’espletamento della diagnosi energetica.

SETTORI

I settori in cui il nostro team di consulenti-esperti ha operato nell’ambito di progetti di Efficienza e Risparmio Energetico sono elencati di seguito.

Industria:

  • alimentare (amido, lievito, latte, pasta, formaggio, caffè, biscotti, pane, acqua, vini e birra, nutrizione animale umida e secca, lattine, surgelati, carne)
  • automotive e ferroviario
  • cantieri navali (navi da crociera)
  • cemento, gesso, cartongesso
  • ceramica (piastrelle, stoviglie)
  • chimica (chimica organica, colla)
  • elettronica (wafer silicio, stampa microprocessori, assemblaggio componenti elettronici)
  • farmaceutica (confezione e ricondizionamento)
  • gomma (fabbricazione pneumatici)
  • legno (truciolato)
  • metallurgia, siderurgia (acciaieria, fusione rame, leghe di rame, laminazione acciaio, alluminio)
  • petrolchimica (raffineria)
  • plastica (semi-elaborati e prodotti finali)
  • sughero (fabbricazione tappi)
  • tessile (tintoria, tessitura)
  • vetro (vetro piano, contenitori, fibra di vetro).

Servizi:

  • alberghi/hotel, piscine, centri sportivi
  • centri IT, Telecom
  • grande distribuzione e logistica
  • servizi per l’efficienza ed il risparmio energetico (ESCo)
  • servizi di pubblica utilità (energia elettrica, gas, acqua, ecc.)
  • terziario (immobili, uffici).
Modulo di contatto
Dati personali
Contatti

(* dati obbligatori)

M&IT Consulting Srl
Sede di Bologna: via R. Longhi, 14/a - 40128 Bologna - tel. 051 6313773 - fax 051 4154298
Sede di Monza: via Borgazzi, 27 - 20900 Monza - tel. 039 9718531
Iscritta al R.I. di Bologna | C.F. 91197950370 | P.I. 02086101207 | Capitale sociale € 100.000,00 i.v.